GIOVANI

Le attività di Officine si riVOLGono a ragazzi e ragazze tra i 16 e i 27 anni.

Il progetto OFFICINE si rivolge principalmente a ragazze e ragazzi (16-27 anni) che, superato il periodo di obbligo formativo scolastico, vivono una fase di stallo, ad esempio: fatica nella frequenza scolastica, disorientamento nella scelta della scuola o dell’università, blocco in preparazione della maturità o di sessioni universitarie, difficoltà nella ricerca di lavoro, oppure situazioni stazionarie senza scuola, né lavoro, né altre formazioni in corso.

Ai giovani che si trovano in queste o simili situazioni di vita, OFFICINE propone di strutturare dei percorsi personalizzati per supportare i ragazzi nella ripresa degli studi o per orientarli nel mondo professionale.

ATTIVITÀ

LABORATORI DEL FARE

Da circa 20 anni un’equipe dedicata del gruppo Minotauro sperimenta Laboratori. L’esperienza del Fare concreto che possiede un Senso condiviso permette di costruirsi identitariamente acquisendo capacità e competenze nuove.

Laboratorio di soft skills

In una società caratterizzata da un costante mutamento, diviene sempre più essenziale per l’individuo predisporsi positivamente al cambiamento. Ciò influisce fortemente anche sull’aspetto formativo e, quindi, professionale.

Il laboratorio sulle Soft Skills offre la possibilità ai ragazzi di sperimentarsi in situazioni e attività in cui far emergere e prendere consapevolezza delle proprie competenze trasversali e del proprio specifico modo di “imparare ad imparare”.

Laboratorio Curriculum

Il curriculum vitae è uno strumento di auto-presentazione indispensabile per accedere e presentarsi nel mondo del lavoro. Per farsi conoscere, suscitare interesse e costruire legami professionali è necessario mettere a disposizione il proprio racconto di vita, un elenco breve e ordinato delle esperienze formative e lavorative che si sono svolte fino a quel momento e che parlano di sé in modo sintetico e sincero. Nell’era liquida che attraversiamo, inoltre, le skills richieste sono sempre più “soft”, riguardando il saper-essere più che il saper-fare. Il curriculum può dunque essere anche un modo di mettere ordine nella propria storia, di fare un bilancio di sé non solo dal punto di vista dei titoli e dei traguardi lavorativi raggiunti, ma anche delle proprie risorse trasversali e di quello che si desidera per il proprio futuro. Nel laboratorio i ragazzi potranno lavorare in piccolo gruppo alla realizzazione del proprio curriculum, anche attraverso canali espressivi (immagini, musica, scrittura) che favoriscano l’esplorazione e la riflessione su di sé, sui propri pensieri, sul proprio percorso, sulle proprie competenze e sulle prospettive future, acquisendo nuovi strumenti per potersi descrivere, raccontare ed orientare quindi nel proprio percorso formativo e professionale.

Laboratorio per l’autonomia

Con l’obiettivo di acquisire strumenti e sperimentare capacità utili alla vita, il laboratorio è rivolto ad adolescenti e giovani adulti che vogliono dare nuovo slancio alla propria autonomia attraverso il conseguimento della patente di guida. Il conduttore accompagnerà i ragazzi nel percorso per la patente attraverso un laboratorio con manuali, quiz e supporto logico e pratico. Rafforzando sia l’autonomia di movimento che di pensiero, i ragazzi saranno invitati a mettersi “in moto” attraverso il fare insieme, con una specifica attenzione ai processi mentali sottesi al lavoro condiviso. In questo caso, il conseguimento della patente permette oltre a rafforzare l’autonomia, anche di sviluppare capacità logico-strategiche (richieste per la preparazione delle prove) e di porre le basi per l’esplorazione del mondo, con meno vincoli di movimento nel territorio.

Laboratorio per la scelta universitaria

La scelta universitaria è un momento molto atteso, eccitante, ma al contempo può generare grande confusione dovuta in particolare al passaggio da un mondo scolastico in cui si è guidati dagli adulti verso uno in cui è necessario regolarsi più autonomamente. La difficoltà di reperire informazioni nella vastità dell’offerta formativa e qualche volta la scarsa fiducia nella capacità di decidere in modo ottimale costituiscono alcune delle ragioni fondamentali dell’impasse in cui incorrono i giovani che devono compiere questa scelta. Con la forma del laboratorio, la nostra intenzione è quella di scoprire insieme il mondo universitario fatto di scuole, corsi di laurea, annessi sbocchi professionali, lezioni, esami, vita da fuori sede e non solo: proveremo anche a scoprire quali sono in generale i modi in cui si prendono le decisioni e quali sono i fattori che le favoriscono o le ostacolano.

LABORATORI CREATIVI

Similmente ai Laboratori del Fare, I laboratori Creativi nascono dalla volontà di supportare nel loro percorso di crescita i ragazzi in crisi, soprattutto quando le difficoltà emotive si riflettono nel rapporto con la scuola e l’apprendimento. Essi possono trovare, all’interno dei laboratori, un sostegno e  uno spazio di riflessione per dare senso al disagio che stanno vivendo.

Laboratorio di cinema: laboratorio sul ruolo e la sua interpretazione

Dedicato a quei ragazzi che all’interno di un percorso di ri-orientamento hanno il bisogno ed il desiderio di uscire dai pattern ripetitivi della loro vita per pensare nuove scene, nuovi ruoli lavorativi e di vita.

Usando uno strumento di stimolazione conosciuto da tutti come il cinema e le serie tv si possono pensare nel gruppo altre scene o destini possibili dei personaggi e delle storie attraversate. Questa attività favorisce e sostiene la possibilità di assumere nuovi ruoli non perdendo la propria via singolare di interpretazione, inoltre lo scambio con altri partecipanti permette nel gruppo la costruzione di una storia comune. Il laboratorio è condotto da due psicologi che si scambiano nelle posizioni di animazione e osservazione durante la discussione sul film e ha cadenza settimanale di 2 ore.  

TUTORING

Ad ogni ragazzo è assegnato un tutor di riferimento, con il quale, attraverso dei colloqui di conoscenza, chiarisce gli obiettivi del proprio percorso all’interno del progetto pianificando insieme a lui le tempistiche e le attività a cui partecipare ( laboratori, mentoring, esperienze all’interno di contesti lavorativi ecc). Il Tutor segue il ragazzo o la ragazza con dei colloqui in itinere per tutta la sua permanenza in OFFICINE.

MENTORING

Tra le esperienze di OFFICINE i ragazzi incontrano diversi Mentori, che attraverso lo story-telling della costruzione della propria esperienza lavorativa condividono con i ragazzi logiche e strategie utili ed inutili per vedere realizzati i propri sogni nel cassetto. Questi incontri saranno strutturati in due momenti, uno in cui il mentore racconterà la sua storia e un laboratorio in cui condotti da uno psicologo i ragazzi ragioneranno su come fare proprie le esperienze ascoltate.

Il primo mentore: ROCCO LOMAZZI

 “Ogni momento della vita ti pone delle sfide, dei quesiti. Sono i motori che mi hanno portano a muovermi, a cercare delle risposte attraverso le quali ho costruito e continuo a tracciare la mia strada”.

 Il 30 giugno 2020 Rocco Lomazzi, founder di SweetGuest SPA, ha incontrato online i ragazzi di Officine in un’esperienza di Mentoring volta a testimoniare un esempio virtuoso di come sia possibile passare da un percorso scolastico non convenzionale al successo imprenditoriale.  

ESPERIENZE NEI CONTESTI DI LAVORO

La rete di aziende che collaborano con il progetto OFFICINE offre la possibilità ai ragazzi di sperimentarsi concretamente all’interno di contesti professionali strutturati.